Colazione da Rossorubino

Audry Hepburn… Colazione da Tiffany… Davanti alla vetrina della gioielleria con caffè e brioches… A sognare…

E per me Rossorubino è così: un posto dove si guarda… si prova… si sogna…

Via Madama Cristina 21: benvenuti nella mia enoteca preferita.

image

Rossorubino fa tornare il sorriso, interrompe la frenesia della giornata, per assorbirti completamente nella sua essenza.
Bottiglie ordinatamente riposte negli scaffali, tantissime etichette, per ogni gusto e ogni portafoglio, con una caratteristica comune: la qualità.
Da perdere la testa… Subito sulla sinistra i bianchi da pasto, i passiti e i sauternes, i vini francesi. Ecco i traminer, profumati e freschi, gli ho provati quasi tutti. E c’è anche qualche bottiglia di Omnes dies: vino leggero, profumato, perfetto per una cena tra amiche. Il bianco di Cà dei Frati è piaciuto anche alla Tante A., notoriamente una donna da rossi, e la prossima volta toccherà al rosè! Solo più uno, promesso… Kerner di Valle Isarco, un bianco del Trentino che si accompagna bene a merluzzo, zuppa di pesce, frutti di mare, ma anche funghi e carni bianche… É come da Tiffany: non riesco a decidermi… e a trovare il mio preferito…
Subito dopo comincia la sfilata dei rossi, piemontesi, francesi e molto altro ancora… Pelaverga, Gattinara, Dolcetto, Barbera… Ma anche Nebbiolo e Barolo…
Ed ecco comparire le prime pietre preziose: Lessona – Tenute Sella, rosso complesso e meraviglioso, IL ROSSO delle Tantes… E che dire del Cortese di Spertino? L’abbiamo assaggiato in cantina prima che lo imbottigliasse il primo anno…
Ancora uno sguardo alle bollicine… Etichette importanti e c’è anche il Berlucchi Rosè
Arrivo davanti ai vini dolci, con il magnum Moscato di Perrone, che non può mancare nei grandi pranzi di famiglia.
Ultimo sguardo alla vetrinetta dei vini liquorosi: lasciatevi tentare da una bottiglia di PX, lo sherry di Pedro Ximenez… buono, buono davvero!
E mentre vado verso la cassa eccoli… i diamanti… I vini di Voerzio: non potevano mancare!

Andrea e suo fratello disponibili e preparatissimi, vi faranno incuriosire e appassionare con il loro stile…

E prima di uscire… ancora un attimo, anzi due… Per avvicinarsi allo scaffale dei prodotti gourmandes, io adoro la confezione doppia paté d’oca e paté d’anatra di Rougiè

E se é ora dell’aperitivo, o di pranzo… Non si puó andare via così: andate a curiosare nella parte dietro del locale…

Il mio sogno nel cassetto? Un calice di vino… E mezzora di tempo per gustarlo, passando lenta da uno scaffale all’altro… A metà tra Tiffany e una buona libreria…

La Tante C.

Annunci

2 risposte a “Colazione da Rossorubino

  1. Pingback: Joyeux Noël | Les Tantes Gourmandes·

  2. Pingback: Quando Les Tantes non vanno da Rossorubino… Rossorubino va da Les Tantes | Les Tantes Gourmandes·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...