Porta Palazzo

Il Mercato di Porta Palazzo è un’esperienza unica, da provare… Più di una volta nella vita!
Perchè la prima volta girovagare tra le bancarelle del mercato all’aperto più grande d’Europa potrebbe essere un po’… destabilizzante… alla soglia del traumatizzante…
Il mio consiglio, se potete, è di andare la prima volta in settimana, quando non è traboccante di gente come al sabato mattina, per cominciare a prendere confidenza con Il Mercato per eccellenza, per poi goderne fino in fondo il sabato successivo.
Porta Palazzo… Un meraviglioso insieme di colori, profumi, voci, volti…
Perchè Porta Palazzo è il mercato di tutti: la madama piemonteisa, la donna magrebina che spinge il passeggino, la ragazza cinese che cerca gli ingredienti per gli involtini primavera… Tutti si danno appuntamento qui il sabato mattina.
Parcheggiate nel multipiano “Palazzo”, per evitare di esaurire tutta la vostra pazienza cercando un posto in C.so Regina e poi… Immergetevi nel mercato…
Respirate profondo, aprite gli occhi… Siamo tra le bancarelle dei contadini.
Prodotti di qualità a prezzi corretti in ogni bancarella…
E ci sono gli specializzati in uova: uova tradizionali, uova bianche, uova di quaglia… Vicino a un cestino di paglia c’è un cartello: “uova fresche da bere”… No, a questo non sono pronta, penso, poi mi viene in mente mio padre che da piccolo le beveva…

image

Ecco, già si vede il mio banco preferito: Pianfiorito. È un’azienda agricola di Albugnano (AT) e in attesa di un post tutto loro, vi dico che il vino che producono è assolutamente da provare, è un ottimo prodotto a un prezzo contenuto (€3,5-4, a seconda della bottiglia). I miei preferiti: barbera, freisa, albugnano (nebbiolo), ma anche rosè e sauvignon… e malvasia.

image

Oltre al vino, è possibile acquistare albicocche e pesche profumatissime, pomodori cuore di bue sodi e gustosi, insalata, cipolle bianche da cucinare in tempura o cotte nell’aceto, zucchine croccanti, fagiolini e tutto quello che la terra dona in quel momento. Le signore dispensatrici di ricette al volo per rendere giustizia a frutta e verdura coltivata con passione, i due ragazzi, giovani e ammirevoli per l’impegno, sempre con il sorriso e i due uomini, grandi lavoratori, con la sapienza della terra nelle mani e nel cuore: questo è Pianfiorito!

image

Oltre ai banchi di erbe aromatiche e di fiori, ecco i primi contadini cinesi, che coltivano in terra piemontese verdure e frutti della loro tradizione e infine…

image

Le Corbusier: formaggi strepitosi, freschi o stagionati, per accontentare tutti (La Tante A. è un’appassionata dello stracchino!).

image

É arrivato il momento di andare a comprare il pesce…
Alle spalle dei contadini c’è il mercato coperto con i macellai, ma il mio macellaio di fiducia è a Rivodora, quindi passo oltre.
Attraversate i fruttivendoli, dove c’è il massimo della confusione e del colore… Ai bordi del mercato i marocchini vendono la menta fresca e le donne il pane fatto in casa… Quanti profumi…
Passate attraverso i banchi di abbigliamento e accessori ed entrate al mercato coperto del pesce: una scena indescrivibile! Pescivendoli che urlano a squarciagola per attirare l’attenzione sui loro prodotti, ma il migliore è lui: Gallina – banco n.2.

image

Un’istituzione per tutta Torino, rifornisce molti dei più importanti ristoranti della città, con prezzi adeguati alla qualità, senza esagerare. Bravissimi nel consigliare la clientela, capaci di capire chi hanno davanti e qual è il pesce che fa per loro.
Il ragazzo ha appena finito di pulirmi il pesce, saluto Beppe (Mr. Gallina)… Troppo simpatico!

Il mercato è finito, c’è ancora un negozietto in cui passare, in piazza della Repubblica 5H, è la drogheria Ceni: farine e legumi di ogni tipo sono lì.

Pienamente soddisfatta, sorridente… Respiro ancora una volta Porta Palazzo… Riempio i polmoni…
Arrivederci a sabato prossimo!

La Tante C.

Advertisements

7 risposte a “Porta Palazzo

  1. Certo che voi due tantes vi assomigliate proprio: ad ognuna la propria ‘droga’ del sabato, quindi porta palazzo per c al mattino e cenetta intima per A alla sera… Magari intervallando con una parentesi comune nel pomeriggio…
    Porta palazzo sembra di vederla e se ne sentono i profumi; passano persino in secondo piano le puzze: stupendo!

  2. L’articolo fa venire voglia di andarci a porta Palazzo e così ho fatto approfittando delle ferie…
    Condivido quello che dice la Tante C., anche per ciò che riguarda il pesce e… ho scoperto che lì ci andava già mia nonna!! E’ proprio un’istituzione!

  3. Pingback: Pane & co. | Les Tantes Gourmandes·

  4. Pingback: Shopping! | Les Tantes Gourmandes·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...