Semel in anno licet insanire: un tartufo sulla tavola

Tartufi….
Aroma forte, inebriante, da far girare la testa. Indescrivibile, perchè il tartufo sa solo di tartufo.
Pregiati e preziosi… Non c’è novembre senza tartufo: una perfetta occasione per ritrovarsi a tavola insieme.
I tartufai della zona si danno appuntamento alla fiera di Rivalba, sorella minore della famosissima fiera del tartufo di Alba.
La premessa è che questo non è un buon anno per i tartufi: prezzi elevati e prodotti discreti, ma è i evitabile: almeno una volta vanno mangiati.

La scelta del tartufo:
Un buon tartufo deve essere sodo, senza crepe, profumato. In alcuni tartufi si notano piccole striature rosastre, segno di pregio per il prelibato acquisto.

image

I tartufi vanno toccati e annusati, solo allora vi renderete conto di come ogni tartufo sia unico e irripetibile.

Se si deve ricorrere all’acquisto di più tartufi di piccole dimensioni, vi consiglio di porre sullo stesso piatto fettine di tartufi diversi, così da magnificare il bouquet olfattivo e gustativo.

Come conservare il tartufo
Andrebbe mangiato appena comprato e cominque il prima possibile, perchè i tartufi si deteriorano molto velocemente.
Potete tenerlo qualche giorno in frigorifero, avendo l’accortezza di avvolgerlo in un foglio di carta scottex, che cambierete quotidianamente, e di riporlo all’interno di un contenitore ermetico.
Ogni tanto, quando passate dalla cucina, sollevate il coperchio della scatola con dentro il tartufo: rimarrete piacevolmente storditi.

Come pulire il tartufo
Il tartufo va passato sotto l’acqua e spazzolato con uno spazzolino da denti. È importante non immergerlo nell’acqua. Quando l’avrete pulito, asciugatelo con il phon.

La cena perfetta
Per essere gustato al meglio, il tartufo necessita di piatti contenenti elementi grassi, che ne esaltino il sapore.

Apetizer:
Uovo di quaglia al burro di montagna.

image

Le uova di quaglia le potrete trovare a Porta Palazzo: nella zona dei contadini, c’è un banco specializzato in uova di tutti i tipi.

Antipasto:
Tartare di carne cruda. L’ideale è la carne di fassona battuta al coltello…

image

Portata principale:
Tajarin piemontesi al burro

image

E per finire… Se ve ne avanza un pezzetto… Il tartufo è ottimo anche con il cioccolato!

Un buon vino rosso, un nebbiolo magari, che vi accompagni per tutta la cena.

Impossibile resistere…

La Tante C.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...