La colazione nel mio mondo

Oggi si parla ad immagini: troppo poco tempo per scrivere, mille preparativi ancora per i giorni di festa, la casa piena di fratelli, spose, parenti, amici.

Come fate colazione voi?

Le due Tantes, al liceo, all’età di 16 anni, sgattaiolavano fuori da scuola mentre tutti gli altri facevano l’intervallo e andavano a comprare la frutta fresca al Mercato di Piazza Santa Giulia…un marocchino al volo al bar sotto il Liceo, e poi di corsa dentro…finchè non sono state beccate e quasi sospese!

Ho cominciato negli anni dell’università a fare una vera colazione ed oggi è un momento al quale non riesco a rinunciare. Da sola, in silenzio, solo il rumore dell’acqua che bolle e le fusa di Semola che aspetta un pezzetto di pane di segale da sgranocchiare.

Ma quando viaggio, quando sono in giro per il mondo…lì mi sbizzarrisco! E allora ecco a voi la Tante A. alle prese con le tradizioni degli altri paesi…

P1180757

Un po’ di frutta fresca va sempre bene, soprattutto se siete nel Sud-Est Asiatico durante la stagione dei monsoni…al mercato di Luang Prabang in Laos, troverete mille bancarelle che preparano frutta fresca sul momento…delizioso.

P1110177

Certe volte serve qualcosa di più forte…quando so che la colazione sarà probabilmente l’unico pasto della giornata, in Thailandia (Isola di Koh Chang) si può trovare ovunque la tipica english breakfast: succo d’arancia, caffè annacquato, pane tostato, bacon, prosciutto e uovo fritto.

IMG00100-20110317-2143

Non disdegno nemmeno una buona pizza o focaccia: questa è quella pugliese, con pomodori e olive nere…libidinosa.

P1190537

A volte la colazione la si fa viaggiando, come in questa occasione: treno da Ubon Ratchathani a Bangkok, 12 ore di viaggio, partenza alle 6 di mattina. Alle 8, già famelica,  compro dal finestrino del treno una coscia di pollo arrosto e un sacchetto di sticky rice. Bontà divina.

P1190946

In Spagna invece, qualunque sia la destinazione, nessuno può togliermi il panino con l’Jamon Iberico…e una birretta di accompagnamento…tanto lì ci si sveglia tardi.

P1170867

L’uovo è l’alimento universale: a Siem Reap in Cambogia, prima di saltare sulla bicicletta ed avventurarmi tra le rovine di Angkor Wat, mi ricarico con un pancake con sciroppo d’acero e un thè verde meraviglioso.

P1110703

Voglia di pane: aeroporto di Koh Samui, non resisto e mentre aspetto il volo di ritorno per Bangkok, ordino un club sandwich fatto a regola d’arte: una Singha e Montalban…e chi ha voglia di ripartire??

P1190484

Pedalando sotto il sole, chilometri e chilometri sulla Route n°13, in Laos,  che porta al Wat Phu Champasak, trovo una signora che prepara delle frittelle tipo gauffres…mi fermo e mangio, pit-stop perfetto.

P1190594

Bangkok, Chatuchack Market, colazione con Thai donuts e caffè.

Immag0205

Ancora in treno, questa volta in Vietnam, viaggio da Ninh Binh a Hue: 13 ore, scatola di formaggini La Vache Qui Rit e baguette al seguito…

P1190169

…direi che i francesi hanno lasciato il segno.

DSC_1595

Ancora in Thailandia, Isola di Koh Mak, colazione prima di salire sulla barca: un pad-thai non me lo toglie nessuno!

2012-12-17 20.01.27

E poi a casa…gustando il regalo che mi ha fatto la Tante C.: un pain d’epices divino…

Qual è la vostra preferita?

La tante A. girovaga

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...