Thai Green Curry

Oggi vi parlo del curry, o per meglio dire della Curry Paste. Siamo in Indocina, e non in India (terra che ancora aspetta ansiosa la mia prima visita!).

Maggiori differenze tra i curries del sud est asiatico e quelli indiani: i primi si preparano con latte e crema di cocco, i secondi con yoghurt. Inoltre i primi contengono solo ingredienti freschi, come erbe, peperoncini, rizomi (come zenzero e galangal) mentre i secondi sono prevalentemente a base di spezie.

P1180761

Ginger & Chili

Partiamo dalla Thailandia: qui i curries sono una ricetta di quella che è definita la classic cuisine, che proviene dalla parte centrale del paese e dalla sua capitale Krung Thep aka Bangkok. Curiosità: lo sapevate che il nome originale di Bkk è formato da ben 15 ed incomprensibili luuuuuuuuuunghiiiiiissime parole??? Va beh l’importante è sapere che K.T. significa Città degli Angeli!

Ci sono infinite combinazioni per usare la curry paste, ma le più famose sono quelle che si identificano dal colore: green, red and yellow paste.

Ma cos’è la pasta di curry? E perchè si chiama così? Tutto inizia da un mortaio bello capiente, dove gli antenati Thai, ora come allora, andavano ad unire diversi ingredienti, per pestarli fino a formare una pasta densa e super saporita.

P1180304

Mortaio

La mia preferita è la pasta di curry verde, a base di peperoncino piccante, galangal e lemon grass. Veniamo allora agli ingredienti, per quattro persone:

450 ml di latte di cocco più 50 di crema di cocco

2 cucchiai colmi di green curry paste

300 gr di pollo (petto senza pelle) tagliato a listerelle

300 gr di melanzane tagliate  a cubetti e di Pea eggplant (le trovate dal fidato Tan Thanh come tutti glia ltri ingredienti esotici qui elencati)

3 cucchiai di fish sauce (quella a base di solo sale ed acciughe)

1 cucchiaio di zucchero

foglie di Thai sweet basil e di kaffir lime (se nella vostra città non esiste un fedele negozio asiatico, sostiuite con basilico nostrano e scorza di un lime)

wpid-20130313_165532.jpg

Versate la crema di cocco in una pentola e fatela sobbollire; aggiungete la curry paste e fatela tostare, poi aggiungete il pollo, la salsa di pesce, lo zucchero e il latte di cocco. Fate cucocere per dieci minuti abbondanti mescolando bene. Aggiungete le melanzane e fatele cuocere fino a farle disfare leggermente. Completate con le foglie di basilico e di lime. Servite in ciotole capienti.

P1180249

Rice

Il curry si può accompagnare con del riso: nel nord della Thai e nella regione dell’Isan, con il fantastico sticky rice (riso glutinoso da modellare tra le mani e da usare poi per fare scarpetta), oppure con il classico Jasmine rice nelle altre parti del paese, semplicemente lessato in pentola. Altrimenti il roti si sposa alla grande, come vi ho raccontato qui a proposito di Roti Mataba. Se a casa non avete riso, potete fare in qualche minuto delle ottime piadine.

Ma gli altri curries?

P1180298

Red curry paste

Il Massaman Curry tipico del sud del paese, è quello che più si avvicina all’India. All’interno vi sono infatti anche spezie (come cannella e cardamomo), patate, noccioline e pasta di tamarindo, una vera bomba.

Il red curry si può preparare con petto d’anatra, ananas, lychees e pomodorini.

Lo yellow curry con i germogli di bamboo o con pollo e grani di pepe fresco…una delizia!

E per sognare un po’…i 50 best restaurants of Asia

La Tante A. thailandese

Annunci

Una risposta a “Thai Green Curry

  1. Pingback: Architettura di una cena | Les Tantes Gourmandes·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...