Architettura di una cena

Finalmente una cenetta con le amiche; finalmente una sera a casa a godersi buon cibo, buon vino e buona compagnia.

Il menù è asiatico…si lo so, sono ripetitiva, ma mi manca il mio Oriente e così lo sento ogni giorno un po’ più vicino.

Ma oggi non vi parlerò tanto delle ricette, quanto più del come si organizza una cena…senza ritardi, errori ed esaurimenti vari.

DSC_2438

Maniaca dell’ordine

La soluzione perfetta è avere un’intera giornata davanti a sè: oggi devo studiare, ma alzandomi questa mattina presto ho già fatto qualcosa per stasera: il dolce. L’ultimo in arrivo secondo il menù, il dolce però richiede sempre tempo per solidificarsi-raffreddarsi-riposare e chi più ne ha più ne metta. Stasera un classico ma con un tocco di Asia, fresco e sfizioso…invenzioni venute così!

Panna cotta al gelsomino , al gelsomino

Ok la panna cotta la sapete fare vero? Se la risposta è no, potete sempre andare a cercare la video ricetta in qualche sito di “cucina dalla A alla Z”…io mi spazientisco, desolée! Vi dò però le mie dosi che sono molto buone, ve lo assicuro.

500 ml. di latte intero

500 ml. di panna fresca

70 gr. di zucchero bianco

8 gr. di colla di pesce (anche meno se lasciate il dolce nello scodellino e non lo sformate)

1 cucchiaino di essenza di gelsomino (comprata qui)

Ho deciso di servirla con uno shottino di jasmine tea…per richiamare i profumi e risvegliare olfatto e gusto contemporaneamente…

2013-05-22 21.46.14

La mia panna cotta

E se facessi anche un piccolo après dessert? Per pulire la bocca da tutti i sapori della cena, un piccolo medaglione di colore, freschezza e giusta acidità: la crema di mango! Da accompagnare con un bicchierino di Mei Kuai…ottimo.

Per la crema di mango:

500 ml di polpa di mango

1 yogurth intero denso

2 cucchiai di zucchero o un cucchiaio di sciroppo d’agave

Tutto da mischiare a freddo e poi da aggiungere a parte, con la frusta:

300 ml. di acqua

2 cucchiaini di agar agar

da bollire in un pentolino avendo cura di mischiare sempre

2013-05-22 21.59.37

Mango pudding!

Ho usato lo stampo di silicone per rendere più facile l’estrazione…missione compiuta!

Secondo step: le preparazioni di base. Prima di pranzare metto in una pentola capiente il filetto di maiale che è uno degli ingredienti degli spring rolls vietnamiti: acqua, e poi via con la fantasia! Pepe verde in grani, chiodi di garofano, una stecca di cannella, lemon grass, un pezzettto di zenzero fresco, thai basil, anice stellato, un cucchiao di salsa di pesce ed uno di salsa di soia…a bollore per un paio d’ore, il filetto deve risultare tenero e va raffreddato in quanto poi dovremmo tagliarlo a fettine sottili.

Altro passaggio importante: lavare tutte le verdure con bicarbonato o amuchina, la maggior parte saranno mangiate crude. Ho acquistato tutte le verdure nostrane al Molinetto, mentre quelle esotiche e le erbe da  Tan Thanh.

Si può iniziare a rollare gli spring! E a lavare per bene il riso che poi dovremmo lessare.

DSC_2426

Rolling time

Steamed rice

Riso thai lavato e scolato con cura. Pentola capiente, riso, acqua a coprirlo di un paio di centimetri: coperchio, bollore senza mai girare. Spegnere fiamma, riposo di 10 minuti…è pronto!

DSC_2441

Spring rolls vietnamiti

Un aperitivo veloce e leggero: ravanelli freschi, finocchi e fiori di cappero…una delizia.

2013-05-22 20.09.47

Ludo all’attacco!

Da bere: un moscato vinificato secco per iniziare, pelaverga Fratelli Alessandria per continuare…e una bella Singha per il curry!

2013-05-22 21.03.46

Drinking time

Curries: green curry e red curry.
Stasera ho fatto il mio amato green curry che serviro’ con il naan e poi nuova ricetta: il red curry con pesce persico a tocchetti, lichee, peperoni dolci e pomodorini ciliegia…una vera delizia!

2013-05-22 20.50.27

Red curry

2013-05-22 21.10.11

Green curry

Naan indiano

350 gr. di farina (di cui: 100 gr. farro integrale, 100 gr. grano saraceno, 100 gr. di 0, 50 gr. di semola ) comprate qui

un vasetto di yogurth intero

2 uova

sale grosso integrale

un cucchiaino di zenzero in polvere, pepe di Seqhuan, cardamomo semi di finocchio e di sesamo

Impastare, stendere in una decina di focaccine, forno per 10 minuti a 200° girando a metà cottura. E’ tutto qui.

DSC_2444

Naan

Si apparecchia la tavola, ciotole, bacchette, ciotoline, bicchieri e tazze…

DSC_2431

La mise en place

Buon appetito amiche mie!

La Tante A. casalinga

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...