L’estate di San Martino

Ci sono scoperte che valgono intere serate perse in locali che non valgono nulla: è questo ciò che dico al maitre, quando esco da “L’estate di San Martino”; vale la pena girare, farsi fregare, mangiare discretamente male…vale la pena dopo tante uscite scoprire un posto così, semplicemente completo, appagante, emozionante.

Siamo a Villanova d’Asti, primo paese che, per chi arriva dalla provincia di Torino, diventa provincia di Asti. Nel borgo vecchio, in centro, una vecchia casa ristrutturata a regola d’arte. E’ qui che un team interamente giovane sta tenatando un’esperienza diversa, coraggiosa ed importante.

wpid-20131116_202017.jpg

Il locale

Il trend è quello di un ristorante di un certo livello: grande cura al tavolo, al cliente, ampia carta vini, quelle coccole tipiche da stellato (la piccola entrée e il pre dessert per dirne un paio).

Ma anche il pane home made servito con il burro morbido demi-sel in attesa dell’antipasto…

wpid-20131116_201313.jpg

I pani

Una carta varia e ricca, ad affiancare due proposte di menu: quello tradission e quello territorio e ricerca. Soluzioni un po’ più low cost, per chi non vuole a tutti i costi selezionare i piatti dalla carta, come invece adoro fare io!

Un menu che tiene ben presente il territorio, non senza azzardare con qualche piatto sfizioso ed estroso…

Diamo il via agli antipasti:

wpid-20131116_202154.jpg

Mozzarella???

Uovo della bionda, fonduta e tartufo nero. Una sinfonia di consistenze, l’uovo in camicia è divino, i sapori delicati al punto giusto, una libidine.

wpid-20131116_202318.jpg

No, uovo!

L’involtino di peperone di Carmagnola è sodo e saporito, un cannolo versione salata.

wpid-20131116_202236.jpg

Purun

Il classico vitello tonnato è un arrosto cotto a bassa temperatura, rosa, quasi fucsia, servito con una salsa dal sapore persistente, che sembra essere priva di uova e maionese. Da copiare!

wpid-20131116_202213.jpg

Tonné

Nessun primo, anche se sembrano meravigliosi, ma la carne ci tenta…e abbiamo scelto bene: guancia di vitello brasato cotta a bassa temperatura. Una consistenza inafferrabile, un gusto corposo, fantastico.

wpid-20131116_204247.jpg

Guancia

E il capretto al forno con sformatino di cardi e mela caramellata è qualcosa di indescrivibile…semplicemente divino.

wpid-20131116_204251.jpg

Capretto

Accompagna questa cena perfetta una bottiglia altrettanto azzeccata: Pinot nero di Tramin.

wpid-20131116_210557.jpg

Bunet

Come pre dessert un mini bunet buonissimo…e ancora un fondant al cioccolato nero e una bavarese di cioccolato bianco con gelatina di kaki…

wpid-20131116_212304.jpg

Chocolat

Caro ristorante, ci vediamo la prossima settimana per i miei festeggiamenti di laurea…

La Tante A. con le papille in fibrillazione

L’estate di San Martino, Via Vittorio Veneto 33, Villanova d’Asti

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...