Londra per un Week-end

Per una volta niente Francia, niente Asia… Londra per un week-end!
Lo charme di Parigi si respira solo per le vie di Parigi e gli scorci di Hoi An con i suoi canali non si incontrano altrove, ma per una volta ci facciamo coraggio, decidiamo di rischiare…e di cambiare!
Londra: città cosmopolita per eccellenza, uno scrigno infinito di possibilità, mille sfaccettature… perché ognuno vive la propria personalissima Londra…
Ed ecco alcuni consigli per una Londra gourmand, una Londra da Tante…

Hotel:
La Suite West – 51 Inverness terrace.
Design hotel di Kensington, a 200m dalla stazione della Metropolitana – linea rossa, Central Line e ancora più vicino alla stazione delle linee Gialla e verde. A 15 minuti a piedi da Notting Hill. Si trova in una zona residenziale, nella via parallela potrete trovare supermarket 24h e qualche ristorante. Le stanze sono microscopiche, ma arredate alla perfezione, pulitissime, con uno stile minimalista attento a ogni dettaglio. Favoloso il bagno. Un consiglio: chiedete una stanza nei piani alti.

Breakfast
Daylesford – 208 Westbourne Grove.
Nel cuore di Notting Hills l’atmosfera è subito diversa, si respira un’aria frizzante, negozi curiosi e ricercati intervallati da Cafe e ristoranti di ogni tipo.
Daylesford si caratterizza per l’attenzione alla materia prima: diversi tipi di pane, marmellate bio, frutta fresca, yogurt, ma anche bacon e uova freschissime, per non rinunciare alla English breakfast. Ottimo anche il cappuccino.

image

Il locale

image

La nostra colazione

Lunch
Cay Tre – 42 Dean Street.
Bentornati in Vietnam! Spring roll freschi per cominciare e poi… Pho fumanti e indimenticabili, con un rassicurante mix di menta e coriandolo in bocca… Ma anche piatti di pollo e di maiale veraci e sensazionali. Ottimo rapporto qualità prezzo.

image

image

Coffee time
Caffè Nero o Starbucks. Due catene che troverete in ogni strada e che mi attraggono inspiegabilmente… Il primo per un vero caffè italiano, il secondo per provare i beveroni inglesi, da sorseggiare nei bicchieri di cartone, per strada o seduti a un tavolino… sarà comunque affascinante.

Dinner
Yatchua – 15 Broadwick Street.
Cucina cinese fusion: sensazionale, piatti indescrivibili, difficilmente analizzabili, ma strepitosi. Provare per credere.

image

image

image

Barbecoa – 20 New Change Passage.
È uno dei ristoranti del famosissimo chef inglese Jamie Oliver. Chiedete un tavolo con vista sulla cattedrale di St.Paul: già solo il panorama merita la cena. E dopo un apetizer con olive ghiacciate e olive in pastella fumanti ecco il vero principe della serata: Chateaubriant accompagnato da  salsine meravigliose e patatine fritte indimenticabili. Impeccabile la cottura. Perfetto l’abbinamento con il calice di vino Bordeaux.
Un po’ più caro del Yatchua e sicuramente meno originale, ma è un’altra delle mille sfaccettature di Londra da esplorare.

image

Il panorama dal nostro tavolo

image

Chateaubriant

Viaggiare… credo che sia una delle mie più grandi passioni, uno di quei piaceri della vita a cui spero di non dover rinunciare mai… Profumi, colori, sapori e poi volti, cieli, fiumi… unici e irripetibili.

La Tante C. al termine di un altro viaggio

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...